Le attività

Le attività sono il frutto dell’elaborazione programmatica-educativa del gruppo di lavoro, che tiene conto della specificità individuale dell’utente e della complessità del gruppo nella sua interezza.

Le attività vengono svolte dividendo il gruppo in piccoli sottogruppi, per diversificarle a seconda dei bisogni-peculiarità di ciascuno e delle scelte abilitative-educative.

La linea guida del C.D. GEA è di essere profondamente collegati con tutte le realtà istituzionali pubbliche e private del territorio di appartenenza e non. Il Centro, con la sua programmazione, vuole essere uno strumento elastico, agile e sempre in dialogo con la realtà esterna.

La programmazione è incentrata su “offerte di normalità” in situazioni in cui è data la possibilità di vivere la propria vita al di là delle condizioni di disabilità e comunque superando l’ostacolo che può comportare.

Le attività sono suddivise in esterne e interne:

Attività Esterne

Le attività esterne hanno lo scopo di esplorare il territorio in ambiti e contesti che nulla hanno a che vedere con la disabilità in senso stretto. La ricerca appunto della “normalità” per dare le massime opportunità formative ai fruitori del Centro.

Attività Interne

Anche le attività interne hanno lo scopo di costruire un contesto di “superamento del deficit”, creando situazioni di normalità e di suddivisione delle responsabilità. L’utente deve sentirsi parte attiva del Centro e non il semplice fruitore dell’attività.

Le attività che si svolgono al Centro sono suddivise nell’anno solare in due periodi con due distinte programmazioni: INVERNALE, da ottobre a maggio ed ESTIVA, da giugno a settembre. Suddivisione motivata dal fatto che le infrastrutture e i tecnici che svolgono le attività sono spesso collegati alle scuole e ai Comuni e rispecchiano perciò una tempistica di tipo scolastico. Durante l’estate inoltre si da più spazio ad attività di tipo esterno.

Nel corso degli anni hanno avuto notevole continuità le attività di Laboratorio Musicale, svolta da personale interno con competenze specifiche, e l’attività di Teatro, realizzata in collaborazione con una compagnia teatrale del territorio, il cui obiettivo finale è una rappresentazione pubblica annuale, che avviene presso il Teatro ITC di San Lazzaro di Savena, con il Patrocinio del suddetto Comune.

BOCCE

Attività svolta presso la bocciofila ARCI di San Lazzaro, si svolge il lunedì mattina dalle ore 10.30 alle ore 11.30 circa. Ci viene lasciato a disposizione un campo e vengono fornite le bocce. Il referente è il Sig. Franco Randi, presidente della bocciofila.

L’attività viene svolta da tutti gli ospiti del Centro, suddivisi in gruppi di 4 partecipanti per volta.

ATTIVITA’ DI CUCINA

L’attività di cucina viene svolta con un piccolo gruppo di ragazzi, solitamente chi di loro si propone volontariamente.

Ha lo scopo di scoprire la soddisfazione nel vedere realizzati da loro cibi che poi loro stessi gustano. La soddisfazione nel cibo viene molto ricercata da tutti e questa attività ha perciò un grande successo. Oltre a questo l’attività ha la finalità di far mantenere o acquisire, per chi non la possiede, l’autonomia nel compiere piccoli gesti che possono essere quotidiani, come lo sbucciare o l’affettare la frutta o la verdura.

L’attività comprende anche la stesura della lista d’ingredienti, e la spesa presso il supermercato.

Ha la cadenza di una volta alla settimana, il giovedì mattina

TEATRO

l’attività di teatro si svolge da molti anni grazie alla collaborazione con il Teatro di Camelot . Il laboratorio è finalizzato alla produzione di video e di uno spettacolo teatrale, solitamente messo in scena ogni anno presso la sede dell’ITC teatro di San Lazzaro di Savena.

Obiettivo dell’esperienza è la valorizzazione e l’ampliamento  delle capacita espressive e comunicative dei ragazzi.

Questa attività ha una cadenza di una volta alla settimana, solitamente il venerdì.

NORDIC WALKING

Il Nordic Walking (Camminata Nordica) è un nuovo metodo di praticare sport, che si sta affermando in tutto il mondo. All’aria aperta, fa bene al cuore e alla circolazione, rafforza braccia e spalle, migliora la postura della schiena e tonifica glutei e addominali.

Le uscite prevedono brevi passeggiate con l’ausilio dei bastoncini, utilizzando le principali tecniche di camminata, alternate a brevi sedute di stretching per gli arti superiori.

L’attività non ha cadenza fissa in quanto strettamente legata alle condizioni metereologiche; si svolge in prevalenza nel periodo da maggio a ottobre.

LABORATORIO MUSICALE

Il laboratorio musicale è principalmente finalizzato alla scoperta e al miglioramento delle capacità percettive ed espressive in campo sonoro. Nel tipo di esperienza svolta al GEA si privilegia il lavoro di gruppo come momento di condivisione, attraverso un medium a forte contenuto emotivo qual’è la musica.

La capacità di “sincronizzarsi” nell’esecuzione musicale sottende la capacità di ascolto dell’altro; il confronto di diverse sensibilità e punti di vista nell’ascolto di brani, arricchisce il proprio bagaglio d’esperienza.

Il lavoro viene svolto solitamente in piccolo gruppo per facilitare il coinvolgimento di tutti i partecipanti.

L’attività ha cadenza settimanale, solitamente il martedì mattina.

LABORATORIO DI MANUALITA’

I laboratori di manualità sono organizzati in base alle capacità dei partecipanti e si strutturano come situazioni nelle quali, oltre ad esprimersi attraverso le proprie caratteristiche e possibilità, si sperimentano regole di convivenza, si impara a superare piccole difficoltà, si vivono relazioni di gruppo.

ARTE TERAPIA

Attività in cui poter utilizzare modalità non verbali più funzionali all’espressione e all’elaborazione dei propri vissuti

GINNASTICA ADATTATA

Attività in cui lavorare attraverso esercizi mirati per la mobilità articolare, sviluppando schemi corporei di base.

ATTIVITA’ ECOLOGICA

Attività atta a creare una sensibilizzazione verso la tutela dell’ambiente, attraverso un’attiva partecipazione  (in quanto cittadini) sui temi della raccolta differenziata e del riciclo.

SISTEMAZIONE CENTRO

Cura degli arredi e dell’ambiente di vita come luogo in cui l’accoglienza è mediata anche da elementi strutturali e ambientali che determinano il nostro agire quotidiano. Spazio di vita come facilitatore di relazioni positive, curato e decorato con attenzione e piacere da chi vive in questo luogo parte della propria esistenza

ATTIVITA’ CINOFILA

A partire dall’autunno 2018 viene realizzata questa attività di conoscenza e avvicinamento al cane, realizzata grazie alla disponibilità del Centro Cinofilo “Felicia” di Mercatale.

AVVIAMENTO ALLA BICICLETTA

A partire dall’autunno 2019 questa attività viene realizzata in collaborazione con la Fondazione per lo sport Silvia Rinaldi